Rete musei diocesani di Bergamo

RETE DEI MUSEI
DELLA DIOCESI DI BERGAMO

Presentazione
La Diocesi di Bergamo, recependo le indicazioni regionali e provinciali, ha avviato nel 2003 il processo di creazione del proprio “sistema museale”, all’interno del quale i musei coinvolti, mettendo in comune risorse economiche, pastorali e umane e creando una rete di servizi organicamente integrati possano raggiungere i parametri standard, soprattutto per quanto attiene alla gestione conservativa, culturale e di fruibilità delle singole realtà.
Tale processo, sostenuto dalla Regione Lombardia e dalla Provincia di Bergamo, ha portato alla costituzione della Rete dei Musei Ecclesiastici della Diocesi di Bergamo, che è stata istituita formalmente nel 2005.
Attualmente la Rete risulta così composta:

- il Museo Diocesano Adriano Bernareggi situato in Bergamo ;

- il Museo d’arte sacra S. Martino di Alzano Lombardo;

- il Museo della Basilica di Gandino;

- il Museo Parrocchiale S. Maria Assunta di Romano di Lombardia;

- il Museo Parrocchiale “don Carlo Villa” di Rossino di Calolziocorte (Lc);

- il Museo parrocchiale S. Maria Assunta di Vertova.

Il progetto di sistema museale dei Musei Ecclesiastici della Diocesi di Bergamo è stato approvato nel 2003 dalla Provincia di Bergamo come progetto pilota di sistema museale integrato. Continua ->